L’intervista per il visto E-2 Stati Uniti

Ago 30, 2020

Requisiti di base per il visto E-2

Tenere a mente i requisiti per il visto E-2 è essenziale per preparare la vostra intervista per il visto E-2.

I requisiti di base del visto E-2 includono:

(a) Investimento

Sebbene non sia previsto un investimento minimo, il candidato al ​​visto E-2 deve investire almeno $80.000. Il capitale deve essere irrevocabilmente messi a rischio e interamente impiegato per spese relative all’attività.

L’impresa statunitense in cui viene fatto l’investimento deve essere impegnata in un business che comporta un commercio di beni o servizi con l’obiettivo di generare profitti.

Il capitale, ovviamente, deve avere unprovenire da una fonte legittima, tipicamente da altre attività del beneficiario, un prestito o un regalo.

L’attività in cui investi non dovrebbe essere marginale, ad esempio, dovrebbe garantire una vita per qualcosa di più del beneficiario del visto e della sua famiglia.

(b) Idoneità

Il visto E-2 è riservato ai cittadini di paesi che mantengono determinati trattati di commercio o amicizia con gli Stati Uniti, ovvero la maggior parte dei paesi nel mondo . Eccezioni degne di nota sono Brasile, Cina e Russia, ma per i cittadini di queste nazioni sono disponibili altre soluzioni per conseguire il visto E-2. Sul punto puoi leggere il nostro articolo.

(c) Proprietà dell’impresa

Il candidato deve essere titolare di almeno il 50% della attività americana in cui ha deciso di investire.

Per informazioni più dettagliate sui requisiti del visto E-2 puoi leggere il nostro articolo qui.

L’intervista per il visto E-2

L’intervista presso il Consolato americano nel paese di origine del richiedente (in Italia soltanto l’Ambasciata americana a Roma e` competente per l’aggiudicazione dei visti E-2).

Quando si avvia la procedura di richiesta di un visto E-2 per gli Stati Uniti, è importante essere ben preparati per il colloquio consolare al fine di evitare un rigetto. In effetti, uno dei passaggi più difficili e importanti durante il processo di ottenimento di un visto E-2 per gli Stati Uniti è partecipare all’intervista presso l’Ambasciata nel paese di origine.

L;;intervi per il visto E-2 è condotto da un funzionario del consolato che ti farà una serie di domande per assicurarti di soddisfare tutte le qualifiche stabilite.

Vale la pena notare che gli ufficiali del consolato degli Stati Uniti possono esercitare la totale discrezione nel concedere o negare la tua domanda di visto E-2 per una serie di motivi e praticamente senza possibilità di appello (eccetto il nuovo deposito della domanda di visto E-2 sulla base di diversi motivi o produrre prove aggiuntive).

Cosa portare all’intervista sul visto E-2

Ci sono solo alcuni documenti che devi portare e mostrare al tuo colloquio per il visto E-2, considerando che la maggior parte dei documenti sono già stati presentati dal tuo avvocato al Consolato degli Stati Uniti insieme alla domanda di visto E-2 alcuni mesi prima dell’intervista.

I documenti che devi portare con te durante il colloquio sul visto E-2 includono:

  • Conferma dell’appuntamento
  • Passaporto
  • Fotografie formato tessera
  • Prova di legami con il tuo paese, come estratti conto bancari, contratti di locazione, atti di proprietà, automobili, dichiarazioni dei redditi ecc.

Domande che potrebbero venirti poste durante il colloquio sul visto E-2

Le domande che ti vengono poste durante il colloquio per il visto possono variare, ma ci sono esempi da cui partire per prepararti. Ricorda, questi ufficiali stanno cercando di andare fuori dalle intenzioni di qualcuno sono legittimi, quindi essere onesti e pronti è fondamentale.

Tieni sempre presente che il visto E-2 è un visto non immigrante, quindi il Consolato degli Stati Uniti si aspetta che tu dichiari la tua intenzione di tornare nel tuo paese d’origine quando il visto E-2 scade (cosa che potrebbe non accadere perché il visto E-2 è rinnovabile a tempo indeterminato, ma questo è quello che devi dichiarare). Ecco alcune domande per iniziare, che un funzionario dell’immigrazione potrebbe chiederti:

Hai mai visitato gli Stati Uniti prima?

Cosa pensi di fare dopo la scadenza del tuo visto E-2?

Hai mai avuto visti per gli Stati Uniti e per cosa erano?

Possiedi o affitta immobili, veicoli, attività commerciali?

Hai famiglia nel tuo paese d’origine?

In quale impresa stai investendo negli Stati Uniti per il tuo visto E-2?

Quanti soldi o beni sono stati investiti nell’azienda?

Chi ha fornito i fondi e come sono stati spesi i soldi finora?

Come pensate di sviluppare l’attività?

Quali sono i ricavi previsti?

Quale sarà il tuo ruolo in azienda?

Quali sono le tue qualifiche per ricoprire quella posizione? Qual è la tua esperienza sul campo?

Tutte le risposte alle domande di cui sopra saranno disponibili per la lettura prima dell’intervista nella domanda di visto E-2, che il tuo avvocato ha precedentemente presentato al Consolato degli Stati Uniti. Al momento del colloquio per il visto E-2, gli ufficiali consolari avranno già esaminato la tua domanda, ma si aspetta che tu ne conosca almeno le basi. Il tuo avvocato ti fornirà sicuramente una copia della domanda di visto E-2 presentata in precedenza.

Chi dovrebbe partecipare al colloquio sul visto E-2

Il richiedente ei suoi familiari – se hanno richiesto anche il visto E-2 come persone a carico – sono invitati a partecipare di persona al colloquio per il visto E-2. I familiari che possono qualificarsi per il visto E-2 come persone a carico – e quindi devono presentarsi al colloquio – sono il coniuge ei figli minorenni. Tuttavia, i bambini sotto i 14 anni in genere non sono tenuti a partecipare al colloquio per il visto E-2. Un modulo online DS160 per programmare il colloquio per il visto E-2 è richiesto per il richiedente e ogni membro della famiglia a carico. Ad esempio, se hai presentato domanda per te stesso, il tuo coniuge e 3 figli minorenni, dovrai presentare 5 moduli DS160 e pagare una quota separata per ciascuno di essi.

Cosa aspettarsi da un colloquio sul visto E-2

Tutte le interviste per il visto E-2, per la maggior parte, seguono la stessa routine. Una volta che l’ufficiale del visto E-2 ha esaminato tutti i documenti relativi alla tua domanda di visto E-2, ti farà una serie di domande sulla tua attività e sui tuoi obiettivi negli Stati Uniti, come descritto brevemente sopra. L’intervista durerà circa 10-15 minuti. La buona notizia è che subito dopo il completamento dell’intervista, l’ufficiale dell’immigrazione ti farà sapere se la tua domanda di visto E-2 è stata approvata, negata o se sono necessarie ulteriori prove.

Se il tuo visto viene approvato, dopo il colloquio verrai inviato in un’altra sezione del Consolato degli Stati Uniti dove ti verrà richiesto di pagare la quota di reciprocità.

Entro i prossimi due giorni successivi al colloquio, il tuo passaporto sarà pronto per il ritiro presso il luogo che hai precedentemente selezionato o verrà inviato al tuo indirizzo tramite DHL.

Suggerimenti per l’intervista sul visto E-2

Non ti verrà mai detto passo dopo passo come superare un colloquio per il visto E-2, ma ci sono alcuni suggerimenti generali da seguire per aumentare le tue possibilità. Seguire e attenersi a questi suggerimenti è fondamentale e potrebbe svolgere un ruolo significativo nel tuo accesso agli Stati Uniti.

Prima impressione

Le prime impressioni sono importanti quando arrivi al tuo colloquio per il visto E-2, proprio come qualsiasi altro colloquio. Un funzionario dell’immigrazione inizierà a valutarti non appena entrerai nella stanza e mantenere un atteggiamento positivo e invitante farà molto. Vestiti e comportati bene!

Essendo preparato

La preparazione è d’obbligo quando si partecipa al colloquio per il visto E-2, che inizia con il portare i documenti necessari. Rivedi la tua candidatura in profondità e tieni presente il tuo ruolo nell’azienda, quale posizione ricoprirai, il tuo curriculum e la tua qualifica. Contrassegnare note e tabulazioni su una seconda copia della domanda per te stesso è un ottimo modo per essere pronto per le domande che potrebbero esserti poste durante il colloquio.

Sii educato e fiducioso

Presentare un atteggiamento educato e fiducioso è molto importante quando si parla con un funzionario del consolato. Il tuo destino sull’immigrazione negli Stati Uniti è nelle mani di quell’ufficiale e incoraggiamo gli stranieri a rimanere fiduciosi e amichevoli quando cercano di superare questa pietra miliare nel processo!

L’intervista per il visto E-2 Stati Uniti

Requisiti di base per il visto E-2 Tenere a mente i requisiti per il visto E-2 è essenziale per preparare la vostra intervista per il visto E-2. I...

Hai i requisiti soggettivi per ottenere il Visto E-2?

Il visto E-2 è un visto non immigrant che consente di risiedere negli Stati Uniti e lavorare per una società di diritto americano in cui il...

Tutto quello che devi sapere sul Visto E-2

Overview Il Visto E-2 per investitori è la soluzione perfetta per coloro che desiderano trasferirsi, risiedere e lavorare negli Stati Uniti...

Requisiti dell’investimento valido per il Visto E-2

La disciplina U.S. in tema di Visti E-2 richiede che venga investita una “sostanziale” somma di denaro in un’impresa americana. Nel momento in cui...